Presentato il 40° Rally “Citta di Modena” all’Acetaia Leonardi

3XRMcs30700 (FILEminimizer)
Giovedì 5 settembre alle ore 20,00 la presentazione del 40° Rally “Citta di Modena” all’Acetaia Leonardi
2 settembre 2019
Modena_03284
40° Rally Città di Modena: numeri a tre cifre per una sfida stellare
11 settembre 2019
69797174_10216549267338152_5279042696919384064_n

Valido come ultima prova del Campionato Rally di Zona,
conferma la sede a Maranello ed il format dello scorso anno ed è pronto
ad un’edizione “stellare” con tanti “nomi” del panorama nazionale.

Avrà validità per il “Tre Regioni” di regolarità sport, oltre al TRZ per auto storiche ed ai monomarca di casa Renault.

06 settembre 2019 – Ieri sera, con la cornice di pubblico delle grandi occasioni, EventStyle nella sede dell’Acetaia Leonardi, partner dell’organizzazione, a Magreta di Formigine (Modena) ha presentato il 40° Rally Città di Modena, previsto a Maranello (Modena) per sabato 14 e domenica 15 settembre.

L’evento, gara conclusiva della Coppa rally di Zona, sarà valido anche per Trofeo Rally di Zona (RZ) per auto storiche, anche il “Trofeo 3 Regioni” di Regolarità Sport, oltre a prevedere le validità per la Michelin Zone Rally Cup e dei monomarca di casa Renault, il “Corri con Clio N3”, il Trofeo “R3C Open”, ed il “Trofeo R3T Open”.

ATTESI “NOMI” PER UN’EDIZIONE DA GRANDI FIRME
Per l’edizione 2019 di questa gara dal passato prestigioso si profila un evento di grossa portata, come confermato da Gabriele Casadei, patron dell’organizzazione, con la presenza di diversi “nomi” del panorama nazionale di rally, personaggi di spicco che daranno lustro al “Modena” e che certamente regaleranno emozioni, agonismo ed adrenalina ai massimi livelli.

I classici “onori di casa” li farà certamente Andrea Dalmazzini, il vincitore della scorsa edizione cercherà di ripetersi con l’abituale Ford Fiesta R5 di GB Motors Racing, impresa non certo facile: su un’altra R5 “dell’ovale blu” della stessa squadra è annunciato Simone Campedelli, impegnato nel tricolore rally, che ha scelto la gara di Modena per preparare al meglio il suo prossimo impegno al Rally 2Valli di metà ottobre. Il cesenate, ai vertici del Campionato Italiano, sarà certamente la guest star dell’evento, capace di catalizzare l’attenzione di molti tifosi ed appassionati di rally, ma sarà anche l’uomo da battere. E dal CIR arriverà anche il reggiano Antonio Rusce (Skoda Fabia R5), deciso a vincere anche lui dopo l’argento del 2018 e dopo anche la bella recente performance in Friuli, con la quale è salito al secondo posto nel “tricolore” asfalto (quest’anno ha già vinto il RAAB ed a Salsomaggiore). Ci sarà poi Marcello Razzini, anche lui del “giro” CIR, a sua volta presente con una Fabia per preparare l’ultima gara del CIR Asfalto in terra scaligera.
La classe R5 avrà poi da far scendere in campo altri “diamanti” del rallismo emiliano: Gianluca Tosi, anche lui sulla Fabia R5, correrà in ottica di preparare al meglio l’ultimo impegno dell’IRCup di Bassano a fine mese, e Roberto Vellani, che ci riprova con la Peugeot 208 R5
Il plateau di pretendenti ad un posto al sole in classifica non si ferma qui: ci saranno i veloci locali Gatti-Toni e Beggi-Alicervi, entrambi con una Fabia R5, ha poi confermato di essere al via il duo Milioli-Maletti (su Skoda Fabia) e sicuramente farà notizia il ritorno in grande stile di Pier Verbilli, in coppia con Andrea Albertini, con il driver di Montebaranzone che sarà all’esordio sull’ennesima Fabia R5.
LA LOGISTICA ED IL PERCORSO: RIPRESI I CARATTERI DEL 2018
Sotto l’aspetto logistico, il “Città di Modena” targato 2019 ha ripreso i caratteri dell’anno scorso, assicurando perciò una manifestazione che permetterà agli equipaggi ed ai team di avere una logistica compatta per le operazioni verifica e assistenza in gara, con il percorso che sarà sviluppato su quattro distinte prove speciali, due da ripetere il sabato e due da ripetere la domenica per un totale di 70 chilometri di distanza competitiva su un totale di 283,140 dell’intero tracciato.

Due le prove da ripetere due volte il sabato, la “Montegibbio” e la “Castelvetro” ed altrettante da ripetere due volte previste alla domenica, la “Barighelli” e la “Valle”.

Partenza ed arrivo a Maranello, in Piazza della Libertà, dove si avrà anche un riordinamento, mentre gli altri saranno in Piazza Tasso a Serramazzoni e all’Acetaia Leonardi, una delle eccellenze produttive della provincia modenese.

Notevole il supporto del territorio: oltre al convinto sostegno dell’ACI Modena, della provincia di Modena, dell’Amministrazione Comunale di Maranello, i Comuni di Serramazzoni, Sassuolo, Prignano sulla Secchia e Castelvetro di Modena, quelli interessati al passaggio della gara hanno confermato il proprio ruolo al fianco dell’evento, inteso soprattutto come veicolo di comunicazione dei luoghi che attraversa.

www.rallycittadimodena.com
Ufficio stampa
c/o MGTCOMUNICAZIONE
studio Alessandro Bugelli
bugelli@email.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *